riduzione seno

Per la riduzione seno rivolgiti a personale medico qualificato

Un seno molto prosperoso può causare una serie di disagi alla persona, limitandone in modo più o meno deciso la vita quotidiana, ma è possibile risolvere il problema grazie ad un intervento per la riduzione seno. Oltre che per la mastoplastica additiva, che consiste nell’inserimento di una protesi per ottenere l’aumento del seno, le pazienti si rivolgono al chirurgo anche per la riduzione del seno, che può essere ottenuta con un intervento di mastoplastica riduttiva o mastopessi in caso di caduta dei tessuti verso il basso, con conseguente svuotamento e deformazione/allungamento del complesso areola-capezzolo.

Per il rifacimento, riposizionamento e riproporzionamento del seno, è possibile contare sull’esperienza del Dott. Alberto Orlandi, che riceve e opera presso le cinque sedi del suo studio polivalente (Milano, Como, Varese, Bergamo, Alba).

Riduzione seno: mastoplastica riduttiva

Riduzione seno con intervento chirurgico

Anche se per molte pazienti è un desiderio e un obiettivo che può essere raggiunto con la chirurgia estetica, un décolleté molto voluminoso può essere fonte di problemi fisici, psicologici e di ordine pratico. Dalla difficoltà di svolgere alcune attività sportive all’affaticamento della schiena gravata da un peso notevole, le problematiche connesse a un petto extralarge inducono numerose pazienti a rivolgersi al chirurgo chiedendo la riduzione del seno.

L’operazione di riduzione seno effettuata in questi casi è detta mastoplastica riduttiva, e consiste nel rimuovere il tessuto in eccedenza effettuando delle incisioni a T oppure intorno all’areola mammaria. Il tipo di tecnica scelta varierà in funzione dell’entità di tessuto da rimuovere, e comunque sempre secondo le indicazioni del chirurgo. Nella riduzione del volume mammario non si considera solo la dimensione, ma anche la posizione (altezza del seno), la compattezza l’armonia e la proporzione delle forme nel loro insieme.

 

Riduzione seno: mastopessi

Le mammelle più grosse sono anche più pesanti, per cui nel tempo il seno ha la tendenza a cadere e svuotarsi nel quadrante superiore, con un effetto antiestetico che può essere corretto attraverso la procedura di mastopessi chirurgica. In questo caso il chirurgo provvederà a eliminare i tessuti in eccesso riportando il seno in posizione elevata, più simile a quella originaria, con un migliore equilibrio per la forma corporea.

L’intervento di riposizionamento del seno, della durata di circa un’ora e mezza, viene eseguito con anestesia generale in sala operatoria, e richiede una notte di degenza in clinica. Come per tutti gli interventi chirurgici importanti, anche la riduzione seno richiede un periodo di riposo, durante il quale la paziente dovrà stare attenta a evitare qualsiasi sforzo, come sollevamento di pesi o ginnastica, astenendosi anche dalla guida almeno per una settimana.

Riduzione seno col Dott. Orlandi

Riduzione seno a cura del dott. Alberto Orlandi

Non sempre dimensioni abbondanti sono sinonimo di bellezza: un seno molto grosso e pesante può gravare sulla colonna vertebrale causando problemi di postura, dolore e difficoltà motorie, e nel tempo può essere soggetta all’azione della forza di gravità che ne causa lo svuotamento e la discesa. Per correggere i fenomeni di ptosi mammaria è possibile rivolgersi al chirurgo per richiedere la riduzione del seno. Con la mastoplastica riduttiva, il chirurgo è in grado di eliminare il tessuto mammario in eccesso, ridando proporzione alla figura e sgravando la colonna vertebrale dell’eccessivo peso a carico. Con la mastopessi si interviene con una riduzione seno anche sull’altezza del décolleté, attuando il riposizionamento del seno a un livello superiore, più simile a quello originale.

Il risultato è un seno complessivamente più alto e sodo, ben modellato e proporzionato all’insieme. Sono diverse le tecniche operative con cui la chirurgia estetica interviene per il rifacimento del seno: oggi il chirurgo estetico non si limita a intervenire sulla dimensione percepita come insufficiente o al contrario eccessiva, ma considera anche forma, simmetria e posizione del seno. Le modalità operative applicate sono sempre più efficaci e sempre meno invasive, e si estendono anche al complesso areola-capezzolo. Da molti anni il Dott. Alberto Orlandi, Laureato in Medicina e Chirurgia (1989, Università Statale di Milano) con specializzazione in Chirurgia Plastica ricostruttiva ed estetica (1994, Università Statale di Milano), si interessa delle problematiche estetiche del viso e del corpo e della loro risoluzione chirurgica.

Riduzione seno a Milano, Bergamo, Varese, Cremona e Alba

Effettua un intervento per la riduzione seno a Milano, Varese, Cremona, Bergamo, Alba

Per interventi di riduzione del seno, puoi rivolgerti a una delle cinque sedi dello studio dello specialista, dislocate tra Piemonte (Alba) e Lombardia (Como, Varese, Bergamo, Milano) per risultare comodamente raggiungibili non solo dal Centro-Nord Italia (con particolare attenzione alle zone di Milano, Cremona, Bergamo, Como, Varese, Parma, Piacenza, Modena, Reggio Emilia, Alba, Torino, Bologna, Firenze, Roma), ma anche dalla Svizzera (Canton Ticino, Bellinzona, Locarno, Chiasso, Lugano) e dall’intero territorio nazionale. Dalla mastoplastica additiva, per seno troppo piccolo alla mastopessi per il riposizionamento e la restituzione del volume, sino alla mastoplastica riduttiva per gigantomastia o mammelle iper-sviluppate, il Dott. Alberto Orlandi saprà applicare la tecnica più idonea a risolvere la problematica riscontrata dalla paziente.